giovedì 29 novembre 2012

La Maratona di Firenze

E dopo 800 km di allenamento finalmente arrivava la settimana della tanto attesa Maratona di Firenze.
Le maratone sono belle per una serie di motivi ma la cosa piu' importante di tutte e' il carico glicemico che le precede. Pasta, pane, pizza, crostate, biscotti etc etc
Non ti puoi sbagliare, piu' ne mangi meglio e' (c'e' chi dice che non bisogna esagerare ma basta non ascoltarlo e si puo' esagerare). Non avevo mai mangiato un piatto di 500g di gnocchi .... alla Amatriciana (con soffritto di Cipola rigorosamente, Amatrice no mi rompere i coglioni). Per non sbagliare c'ho messo sopra pure vino, carne e patate al forno come se piovessero .... non si sa' mai servivano pure quelle.

La Maratona e' andata come doveva andare. Colazione abbondante ma leggera, abiti comodi e provati nei lunghi, ritmo gara rispettato, gel presi nei punti prefissati, acqua bevuta e scatto finale azzardato solo al 38 km!
Tutto da programma. Pure troppo .... e la cosa mi ha lasciato una sensazione strana .... come se potevo e dovevo fare di piu' a rischio di bruciarmi.

  • Periodo di allenamento: 12 settimane
  • Km percorsi in allenamento 787.64 km
  • Uscite di allenamento: 51
  • Lungo piu' lungo 36km
  • Allenamenti fatti con la pioggia 1
  • Allenamenti fatti senza pioggia: Tutti gli altri
  • Errori commessi: TANTI
Il primo errore che mi viene in mente e' stato quello di cambiare le scarpe verso la fine delle 12 settimane di allenamento. Troppo tardi! E infatti mi sono venuti una serie di dolorini che avrebbero potuto rovinarmi la gara e che ancora mi porto appresso.
Il secondo errore, inevitabile, e' stato quello di fare il turista il giorno prima della Maratona. In giro per Firenze in lungo e largo e spesso con mio figlio in braccio.

Ma per il resto ero pronto per la gara. Le 12 settimane di allenamento le ho fatte pure a tavola perdendo tanti chili ... ma tanti. E la mattina della gara ero tranquillo e chiacchieravo spensierato aspettando la partenza.
Mi rircordo ancora la mia prima mezza maratona. Prima della partenza avevo i battiti a 120 bpm .... lo sapevo che avrei dovuto fare piu' lunghi e uscite di allenamento ... e lo sapevo che c'avevo la panza ... e infatti poi la gara e' stata un disastro.

Ma questa volta avevo corso i km, fatti lunghi domenicali, fatte le ripetute i medi i progressivi e pure i lenti (che palle i lenti).

Chuck Norris non ha mai corso una Maratona. Ma io stavo per correrla, stavo per entrare una volta per tutte nel mondo dei "Distance Runners". Potevo finalmente dire : " A si? Hai vinto il premio Nobel per la Pace nel mondo? Beh, io ho corso una Maratona!".
E il giorno prima, all'Expo dove si ritirava il pettorale ero magnifico nella mia tuta della Podistica e Solidarieta' ... e non c'era bisogno di dire che ero un Maratoneta, lo si capiva .... sprizzavo maratonite da tutti i pori (apparte il fatto che lo ervamo tutti maratoneti visto che stavamo a ritirare il pettorale,  cmq ancora lo dovevo diventare tecnicamente).
Ero talmente bello che Orlando Pizzolato mi ha chiesto di fare una foto con lui e carinamente me l'ha spedita ....

Poi e' arrivata la gara. Ultima gabbia, 10000 persone da superare di cui ne ho superate 5500, 42,195km da percorrere di cui ne ho corsi 42,900 (da quanto dice il Garmin). Uno dopo l'altro li ho corsi tutti.
.... in realta' non me li ricordo per niente .... mi ricordo fasi della Maratona.
Mi ricordo che pensavo :"sticazzi che sono passati 10km, ne mancano ancora 32" seguito da "ok, ne ho fatti 21, ma perche' cazzo non mi sono iscritto ad una mezza Maratona?".
E quando superavo la meta' mi dicevo :" 30km, manco 32 ancora! Ancora 12 km mancano" e dopo altri 2 km "10km ???? Ma che davvero 10 km ancora devo fare? 10 km sono un botto!!!!". Al 36 km poi pensavo (e dicevo al mondo) :" Ancora 6km? No, non e' possibile, non ce la faro' mai, 6km sono troppi" ma al 38 ho cominciato a vedere la luce "4 km quanto sono? 30 minuti, no 25 ... o 40" altro che luce, era una crisi mistica matematica.
E quando finalmente ero riuscito a calcolare in quanto tempo avrei corso i 4 km in realta' ne mancavano 2. "Ma che niente niente ce la posso fare? In fondo sono 2km che corro sotto i 5' "
E poi sono arrivato !
E poi ho camminato a stento fino ad un marciapiede !
E poi e' finito tutto .... e stasera rivado a correre, anzi no, ci vado domani va'.

PS : Pare che qualche foto, per errore, mi sia stata scattata. Vabbe', se proprio volete la postero' .... e attacchero' sul muro dell'ufficio ... e la metto come wallpaper sul PC ... e ci faccio una maglietta .... e la faccio diventare un volantino.

Nessun commento:

Posta un commento