mercoledì 26 dicembre 2012

La Roma Ostia viene posticipata

"Come tutti ormai sapete, il giorno programmato per l’effettuazione della 39° edizione della RomaOstia, il 24 Febbraio 2013, è stato scelto per lo svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento della Repubblica Italiana ed inoltre per il rinnovo della Presidenza e del Consiglio della Regione Lazio.
In considerazione dello svolgimento di tali eventi, sono state effettuate dal Comitato Organizzatore della RomaOstia, le necessarie verifiche presso le competenti Autorità amministrative, le quali hanno indicato l’obiettiva impossibilità di far effettuare la Roma Ostia nella data programmata, ciò sia per evidenti problemi di ordine pubblico ed amministrativo, nonché per l’impossibilità di destinare i servizi amministrativi, in primis quello espletato dai vigili urbani, alla gestione della gara.
Alla luce di tutto ciò, il Comitato Organizzatore della RomaOstia, si è trovato nella necessità di dover procedere allo spostamento della data di effettuazione della gara, orientandosi per la domenica successiva, il 3 Marzo 2013."

 La Roma Ostia e' stata posticipata di una settimana. Visto che ci tengo a farla, e pure parecchio, ho modificato la tabella di preparazione alla Maratona di Roma di conseguenza. La Roma Ostia rimpiazza la doppia seduta di 21km .... e la cosa non mi dispiace affatto :)
Ecco la nuova tabella.


lunedì 17 dicembre 2012

Ci risiamo ....


Neanche il tempo di dire :"Basta Maratone, questa era l'ultima.  Chi cazzo me lo ha fatto fare? Troppi allenamenti,troppi week-end a fare i lunghi ....col cavolo che lo rifaccio!" che si ricomincia.

Tabella di avvicinamento alla Maratona di Roma .... che poi e' sempre stato il mio obiettivo. Firenze serviva a fare esperienza e ad arrivare a Roma preparati e con il Ritmo Gara giusto.

EDIT  26/Dic/2012 - La Roma Ostia e' stata posticipata. Di conseguenza la tabella cambia. La nuova la trovate in questo post


martedì 11 dicembre 2012

Caro Babbo Natale

Alla fine ho ceduto e ho raccontato la storia di Babo Natale a mio figlio ..... in 5 minuti ho mandato a cagare anni in cui mi vantavo fiero che MAI e poi MAI avrei fatto credere a mio figlio la farsa sul natale :"E' solo una cazzata inventata per fare spendere soldi e non voglio farne parte".
Ma poi ho visto come guardava le luci, gli alberi di Natale e come guardava le pubblicita' (maledette) e non ho avuto il coraggio.

Per coerenza quindi, scrivo la mia letterina a Babo Natale.

Ovviamente al primo posto nella mia lista dei desideri ci sono delle scarpe, due paia di scarpe.
Le saucony triumph 10 ... le voglio! Ma devo aspettare ancora 400km prima di dichiarare le mie attuali "vecchie". Certo se fossero un regalo ....
In passato ho avuto le Triumph 9 che pero' non e' che mi siano piaciute piu' di tanto ... troppo "9" per i miei gusti ... mancava quel "10" che le rendesse speciali.

  Ho fatto un solo Trail nella mia vita ma ne vorrei fare tanti altri ma soprattutto vorrei una scusa per comprare un'altro paio di scarpe, le New Balance MT110AK.

Le magliette non sono mai troppe e ora che ho fatto una Maratona devo sventolarlo ai 4 venti ... ma farlo in maniera saccente e non banale.

Ma fa' freddo, e allora bisogna ricorrere a giacchetti. Non giacchetti antivento qualsiasi ma giacchetti antivento da corsa ... che sono giacchetti antivento qualsiasi ma da corsa ... e quindi costano 100 euro di piu'
Le spibelt sono delle cinture elastiche con un sacchetto elastico in cui mettere di tutto mentre si corre. Una specie di marsupio elastico in cui mettere il cellulare, le chiavi o i gel durante la corsa.
E' comodissimo e non si sente il peso mentre si corre ne si hanno tasche che ballano e chiavi che tintillano. La uso da parechio tempo ma quando l'ho comprata non avevo visto questo modello con gancetti porta pettorale 

  
 


lunedì 3 dicembre 2012

La barriera delle 4 ore

Ho trovato questo grafico in giro per il web. E' un grafico su tempi dei Maratoneti nel 2012.
Come vedete dal picco massimo, finire una Maratona sotto le 4 ore e' l'obbiettivo comune della maggior parte dei Maratoneti e il numero di Maratoneti si abbatte drasticamente dopo le 4 ore per poi ristabilizzarsi .... interessante no?
Inoltre mi permette di postare qualcosa al volo.


domenica 2 dicembre 2012

Il Parco degli Acquedotti

 Complice la famosa Dicembrata Romana, sono andato a farmi una corsetta al Parco degli Acquedotti anche chiamato San Policarpo dai tanti del quartiere.



Era tanto tempo che volevo andarci e forse ho scelto il giorno peggiore. Era una bellissima e caldissima mattinata ma che seguiva una nottata di pioggia incessante ed ho corso in mezzo alle pozzanghere e riempito le mie scarpe di fango.


Il Parco degli acquedotti si trova in zona Tuscolano a Roma Sud tra Via delle Capannelle e via  Tuscolana. E' caratterizzato dall'acquedotto Romano che lo che lo percorre in tutta la sua lunghezza.


Si tratta di un parco molto lungo e molto adatto alla podistica.
Non ho avuto particolari problemi a trovare il percorso ottimale .... in pratica ho seguito gli altri corridori e/o la stradina sterrata che percorre il perimetro. Ci sono diverse alternative ma il percorso perimetrale ottimale e' evidente.





Sono poco meno di 6 km ma potrebbe essere allungato facilmente con anelli interni. Percorrendo il parco in tutta la sua lunghezza, si sta sempre sotto all'acquedotto che e' molto bello e suggestivo.
Percorso veloce, interamente in piano, con qualche fontanella e parecchi punti d'ombra. Per una buona meta' si passa vicino a campi di calcio, giostre per i bambini e quindi zone da passeggiata Domenicale con bimbi in bicicletta ma l'altra meta' e' zona da podisti poco percorsa e con qualche ciclista.

Essendo un parco molto lungo vi su puo' accedere da tutta la strada a ridosso del quartiere Tuscolano ma sono particolarmente strategici gli ingressi dalla Chiesetta di Via di Capannelle e da un cancelletto rotto a ridosso della fermata della Metropolitana di Cinecitta', proprio di fronte agli studi di Cinecitta'.
Venendo da quest'ultimo ingresso, bisogna aggiungere una strada in leggera salita da circa 800 m.
Il parco non e' illuminato ma tutto il marciapiede a ridosso del quartiere Tuscolano comprende una pista ciclabile abbastanza lunga illuminata.

Parco perfetto per una percorsi da 5km o da 10 km molto veloce e lineare pieno di genta ma con ampie stradine e percorsi alternativi a quelli dei passeggiatori e famiglie.

http://www.parcoacquedotti.it/